A caccia d’ispirazione, fra iwagumi con roccioni

Pronto alla partenza del nuovo allestimento…rimango ancora un po’ indeciso sul layout definitivo e soprattutto sulle piante. Sicuramente NON più di 3 specie, meglio se fossero solo 2…

Gli acquari fonte d’ispirazione sono questi qui in basso, per me l’ideale sarebbe sceglierne uno da copiare, sicuro della mia incapacità nel farlo arriverei sicuramente ad un risultato diverso, sono abituato a farmi prendere la mano una volta che stà con le "mani in vasca"… 🙂

Se avete altre foto / URL da segnalarmi con acquari naturali in stile Iwagumi, quindi con pochi rocce grandi, 2-3 specie di piante, un ambiente placido, semplice e tranquillo, usate liberamente i commenti!

 

 

3 Comments

  1. Non capisco perche’ non inserire bei tronchi o rami, sul sito ADA Europe ci sono numerosi esempi di allestimenti con rocce e legno.
    Sinceramente non me la sono sentita di leggere il PDF di Amano e i link riportati perche’ questo tipo di bellissimi acquari non mi attrae molto.
    Se non e’ destinato all’allevamento e alla riproduzione di qualche bel pesce particolare, puo’ essere scenografico quanto si vuole pero’…

    Post a Reply
  2. E’ una scelta precisa…dare l’idea delle montagne, delle pareti rocciose, i tronchi in questo tipo di acquari non è previsto. 🙂

    E’ appunto scenografico e basta, deve essere diverso e d’impatto, ma questo non significa che non ci possano essere 2 mezzi cocchi nascosti da qualche parte per invitare i ciclidi nani a deporre…e che le red cherry non riescano anche loro a riprodursi…
    Per le riproduzioni e gli “esperimenti” ho i 2 acquari nel bagno! 🙂

    Post a Reply
  3. …chiedilo direttamente a Takashi Amano..vediamo ke ti risponde!!!

    Post a Reply

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code