Nuovo allestimento acquario d’acqua dolce: iwagumi

Iwagumi - Acquario ZEN - ZEN AquariumOK, lavori in corso ma ormai quasi terminati… per questo nuovo allestimento dell’acquario dolce. I primi giorni di gennaio, durante le ferie, ho svuotato e pulito l’acquario d’acqua dolce in salotto, tolto tutto il fondo tranne un paio di kg di Akadama vecchia lasciata come aiuto alla fertilizzazione (non una genialata… perchè qualche lumachina anche dopo 2 giorni senz’acqua è rimasta viva… potere della natura). Ho riempito il fondo con 14 kg di Seachem Flourite sciacquata poco e altri 14 di akadama nuova ben pulita.

Akadama fine e Flourite insieme, se non volete coprire come me tutto di praticello, non sono il massimo, però non sono neache pessime, “ci stanno”, un po’ a forza ma comunque NON sono un pugno nell’occhio, si assomigliano abbastanza soprattutto nella granulometria. Ho poi posizionato le rocce un po’ “a raggiera” con qualche sasso liscio posizionato sotto e dietro per bloccarle bene e riempito con acqua nuova: 2/3 osmosi e 1/3 rubinetto. Co2 settata a circa 60 bolle al minuto, con kh a 4, tengo un PH intorno a 6,5 e quindi la co2 intorno ai 40 ppm. All’inizio c’è stato il solito polverone e la melmetta galleggiante: ho lasciato sedimentare il tutto, fatto una passata di sifone superficiale su rocce e fondo, rimesso acqua nuova sempre con le stesse proporzioni e acceso un filtrino interno caricato solo con lana di perlon per aspirare la polvere tornata in circolo. Ho fatto quest’operazione altre 2 volte, cambiando quindi 40-50 litri d’acqua nella settimana successiva alle “grandi manovre” e dopo la situazione era decente, polvere se ne alzava solo arrivando a smuovere sotto i primi 3-4 cm di ghiaino.

Arrivato a questo punto dell’allestimento dell’acquario, ho poi piantato un paio di vasetti di callitrichoides trovati in negozio, ma purtroppo in stato pietoso… quindi stentano a crescere e ormai dopo 2 settimane son comparse anche le prime alghe, che gli stanno dando il colpo di grazia. 🙁 Il layout finale, praticamente senza piante, mi piace abbastanza, non mi esalta almeno per ora, ma credo infatti che con l’Echinodorus tenellus dietro e il Calli davanti possa diventare molto gradevole, naturale e con proporzioni e contrasti di colore interessanti. 🙂 Stò aspettando di trovare le piante, sono infatti 30 giorni che nei negozi le “manco” sempre… altri 2-3 vasetti di E. callitrichoides SANO e almeno 3 di  Echinodorus tenellus così da poter dare all’acquario un aspetto più “verde”. Alla fine ieri sera ho fatto un ordine su un sito web… in inverno si dovrebbe evitare ma non avevo scelta. 🙁

Con le piante potrò anche scegliere finalmente lo sfondo da attaccare al vetro posteriore, sono infatti ancora indeciso fra lo scuro e un po’ cupo NERO omogeneo e qualcosa di chiaro ma neanche omogeneamente bianco, dovrei insomma colorare io un foglio di plastica bianco “sporcandolo” con un po’ di azzurro per dare un “effetto cielo”… vedremo.

10 Comments

  1. Ciao, bellissimo allestimento.
    Che rocce sono quelle che hai inserito?

    Post a Reply
    • Grazie, sono dragon-stone, ormai si trovano abbastanza facilmente nei negozi… poi ci sono posti dove costano di più e di meno, comunque non costano poco… sempre rocce sono! 🙂

      Post a Reply
  2. ma che pesci ci metti con quel tipo di allestimento?

    Post a Reply
    • solitamente si preferiscono pesci piccoli e piccolissimi. E comunque da branco. Un gruppetto di neocaridine e qualche Otocinclus possono completare la fauna, dando anche un ottimo contributo al reparto “pulizia”. 🙂

      Post a Reply
  3. Molto bello complimenti…Vorrei ordinare anche io le dragon non so pero orientarmi su quanti kg,con un acquario da 75l orientativamente quanti potrebbero servirmene? grazie 😉

    Post a Reply
    • Ordinare rocce??? A parte il costo del trasporto, se non le scegli non sai cosa ti può arrivare… io non lo farei MAI, e neanche per i tronchi, a meno di non comprare sulla base delle foto della singola roccia!
      Direi comunque intorno ai 10 kg

      Post a Reply
  4. E’ assolutamente vero ero un po titubante proprio per quel motivo,dovrò arrangiarmi o programmando una gita fuori porta o facendo un po di km per trovare qualche negozio ben fornito.Dalle mie parti non c’è una pizza.grazie tante per la disponibilità

    Post a Reply
    • Purtroppo è vero che per allestire un acquario alle volte non è facile trovare tutti i materiali vicino casa… però le rocce solitamente sono costose e quindi rischiare di spendere 100€ per ritrovarsi insoddisfatti è sgradevole!
      Meglio allora girare fuori città in cerca di rocce naturali, scegliendole con calma, risparmiando anche. 😉

      Post a Reply
  5. si potrebbe insirere un gruppo di brachygobius (pesce ape) misura 2/3cm al max
    grazie per la risp,complimenti per il blog

    Post a Reply
    • Scusa Andrea, ma inserirli DOVE, nel tuo acquario? Per capirlo dovresti scriverne la caratteristiche…

      Post a Reply

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code