Ancora una morte incomprensibile, il piccolo trifasciata

Ancora non mi spiego come possano morire nel mio acquario grande così tanti ciclidi nani…mentre tutti gli altri pesci vivono benissimo. Addirittura proprio ieri mi stavo domandando come fosse possibile che abbia ancora un caracide della famiglia dei neon in un piccolo acquario, comprato oltre 7 anni fa…e pensate che da un anno circa è anche senza un occhio!
Mentre lui vive, ho raccolto il piccolo cadavere dello stupendo Apistogramma trifasciata, delizia per gli occhi dell’amico Davide che continuava a farmi i complimenti per la stupenda livrea del mio esemplare. 🙁
Tempo 2 settimane dai complimenti il pesce è morto…nonostante stesse benissimo la sera prima e non litigasse mai con nessuno, neanche con i 2 grandi ramirezi. Il trifasciata maschio girava sempre intorno alle 2 femmine presenti in acquario. Mi aspettavo al limite di veder morire una femmina per le tante attenzioni, ma il maschio sembrava in forma smagliante, sono cose che mi lasciano veramente perplesso…
Non posso certo attribuire la morte ad una malattia, visto che il pesce non aveva nessun comportamente particolare e neanche qualche segno sul corpo. Cos’è accaduto allora??? Non ci sono pesci più grandi, non ho crostacei così grandi da poter fare una vittima del genere, non ho immesso nulla di strano nelle sue vicinanze, gli altri pesci stanno tutti benissimo. Cosa è successo???
Non lo so…e credo che non lo capirò mai, questo decesso è troppo simile a quello di altri ciclidi nani, quindi la considero un’ulteriore conferma al fatto che devo smettere di averne in casa, rinunciando anche a capire per quale motivo devo fare questa scelta dolorosa. 🙁

4 Comments

  1. Allora sono io che ti porto jella!!!
    🙁
    Mi dispiace tantissimo, Raffaele, non sono nemmeno riusciti a riprodursi con successo, vero?
    Forse il tuo karma prevede davvero un acquario Amano-style con gamberetti e tantissimi caracidi.

    Post a Reply
    • Magari avessi l’Amano-karma…qui l’acquarione non solo miete vittime fra i ciclidi nani come niente, ma ha le piante FERME.
      Le alghe sono sotto controllo…ma le piante son proprio ferme.
      Manca qualcosa, lo sento, ma non so cosa…luce, fertilizzante, co2 ci sono…l’acqua ha la durezza “teoricamente” perfetta, eppure anche le semplici piante che ho non decollano…vegetano e basta. Da oggi passo ad utilizzare 50% osmosi e 50% rubinetto e vediamo se si muove qualcosa.
      Altrimenti smonto tutto e ci metto dei piccoli ciclidi africaniiiiiiiiiiiiiiii!!!

      Post a Reply
  2. io credo di accorgermi che i pesci si ammalano… lo noto da come si muovono, dal fatto che cambiano colore…. che fanno cose diverse dal solito.
    ma cosa si fa? li tolgo? cambio l’acqua (non mi pare una bella idea, sono già messi male…) esiste una qualche “cura” o “medicina”?
    dopo due decessi in 20gg, dopo il solito cambio con tutte le soluzioni che conosco e seguito i tuoi buoni consigli…vedo l’unico maschietto rimasto un po deperitoe non so che fare. l’acqua è a posto (testata dal negoziante), cambiata di fresco ho rallentato i pasti per evitare sporco in eccesso…altro?
    portarli dal veterinario come faccio col gatto credo sia inutile o sbaglio?

    Post a Reply
    • si, se puoi isolarli li metti in un’altra vaschetta, e comunque devi capire cos’hanno.
      Quel pesce potrebbe essere ormai malato, ma capisci di cosa e poi esistono diversi medicinali per le diverse malattie, alcuni li puoi comprare in farmacia, altri nei negozi di acquari, ma intanto avere acqua pulita e ossiginata aiuta sempre!

      L’acqua è “a posto” che significa in termine NUMERICI??? Scriviti i valori… non è che tutti i pesci vivono nelle stesse acque.

      Post a Reply

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code