Nothobranchius korthausae, schiusi e in crescita

Killi: N. korthauseIl Nothobranchius korthausae, piccolo Killi dai colori sgargianti, nelle sue varietà ha colori molto diversi e proviene dall’Africa. Mi sembra originariamente da una piccola isola…non mi chiedete quale…se invece lo sapete…lasciate un commento! :-)
Io ho avuto le uova della varietà RED e quindi gli adulti dovrebbero sviluppare pinne di un rosso pieno, con una riga biancaalle estremità,  e il corpo invece di un rosso più tenue, quasi arancio.
Sono lunghi fino a 4-5 cm, mediamente meno aggressivi, più tranquilli, degli altri Nothobranchius, sono molto riproduttivi. Possono essere tenuti in piccol acquari da 4 a 10 litri per un trio, oppure già a partire da 20 litri possono essere ospitati insieme anche 3-4 maschi con 5-6 femmine. Come tutti i Notobranchius preferisce il cibo vivo, e con questo riesce a far risplendere al meglio i suoi colori. I Killifish della specie N. korthausae possono vivere in acqua da 20 a 30 gradi…qualche sito scrive di limitare il range da 23 a 28…quindi per sicurezza la mia attuale schiusa la tengo in un piccolo acquario dotato di riscaldatore tarato a 25°. L’alta temperatura limita la disponibilità di ossigeno, però limita anche le possibilità di malattie…
Ho trovato invece info contrastanti sul PH desiderato…praticamente sembra possa vivere benissimo a qualunque PH, da 5.5 a 8…e con acqua di durezza molto variabile, anche dura. Per questo motivo stòusando la stessa acqua degli Austrolebias nigripinnis, cioè 50% rubinetto e 50% osmosi (senza sali).
Al tutto aggiungo un pizzico di sale (se fosse una ricetta…sarebbe "sale QB. 🙂 )

korthauasae_kinungamkele - KilliAnche la varietà "normale" yellow (foto qui a sinistra), se non sbaglio chiamata esattamente kinungamkele, è molto bella per le sue pinne gialle e nere, nettamente in contrasto con i colori verde e azzurro sul corpo allungato.
E’ un pesce tranquillo, facile da allevare e riprodurre, può vivere in gruppo e quindi è possibile tentare di farlo convivere con pesci tropicali di specie differenti.

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code