Poteva andare peggio… :-)

Tornato da 2 settimane, splendide, in Sardegna…qualche perdita c’è stata ma devo dire che sono abbastanza soddisfatto perchè almeno non c’è stato nessun problema tecnico…quei tipici problemi "del cavolo" che accadono immancabilmente quando sei in ferie: ho perso 2 Ramirezi e un paio di Killi rossi, i Notobranchius Korthausae. E per rimanere in tema di Killifish…anche in ufficio la coppia di Austrolebias Nigripinnis è deceduta…prima la femmina e poi il maschio…troppo caldo, poco ossigeno e credo anche qualcosa di troppo nell’acqua dell’ufficio a livello chimico…perchè almeno la femmina è diventato prima belly slider dal giorno alla notte, in poche ore…

Mi dispiace molto per la coppia di Ramirezi, quelli belli, venuti dalla Germania con le loro pinne a velo e i colori accessi e brillanti.
Ora mi rimane solo una femmina…alla quale presto assocerò una nuova coppia, credo però "velletrana", vorrei comprarla dal negozio di Velletri dove si serve un mio amico…perchè la coppia che ha comprato lui alcuni mesi fa non solo è viva…ma si è anche riprodotta diverse volte.
E circa un mese fa lui ha separato le uova dai genitori e, complice anche il gran caldo, quasi tutte si sono schiuse e ora ha una ventina di avannotti di circa 1 cm che nuotano liberi e felici in un piccolo acquario Mirabello. Bravo Davide!
E vorrei seguirlo, questi ciclidi nani mi piacciono troppo…prima o poi vorrei proprio riuscire a riprodurli…mi basterebbe anche solo avere una coppia affiatata che depone o che almeno sia in salute, non si ammali, nella quale entrambi i pesci vivano più di 6 mesi!

Spero che ad altri amici acquariofili queste vacanze estive siano ancora più fortunate, con meno perdite e senza problemi tecnici di sorta.

Prossima settimana lavoro ancora, ma quella ancora dopo, la cosiddetta "di ferragosto", sono in Austria, fra le alpi con moglie e figlio. 🙂
Nel frattempo, come per luglio, a sfamare i pesci ci penseranno le mangiatoie automatiche…seppure con i soliti problemi di difficoltà di settagio, scelta del cibo, ecc.
Per questo motivo rimando ogni nuovo acquisto o cambiamento negli acquari ai primi giorni di settembre…non si sa mai cosa può suddecere nel frattempo!
Unico sollievo è che, a differenza degli anni precedenti, sono partito e ripartirò molto più tranquillo…perchè NON c’è più l’acquario marino, con le 1000 incognite.

1 Comment

  1. Ciao Raffaele, intanto sono contento che le perdite siano state limitate… anche se sono sempre triste quando leggo anche di una sola perdita.

    E sul marino… bhè… se il marino è ben avviato e con i giusti strumenti, anche le ferie non sono una incognita. Ho giusto 3 pesciotti che hanno appena compiuto 6 anni, e almeno nei primi loro anni ero solito lasciare l’acquario per 2 settimane complete senza nessuno… quindi 😉

    Ed infine vedo che stai per ripartire… complimenti!!! Io aspetto con ansia settembre… sigh e sob… ed intanto sono qua a lavorare

    Danilo
    http://www.DaniReef.com

    Post a Reply

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code