Giorni di buio nell’acquario marino?

Avete mai sentito della pratica di tenere al buio un acquario tropicale marino per alcuni giorni ogni mese, o ogni settimana? Forse come metodo anti-alghe??? Non parlo del perio di buio iniziale, durante la fase di avviamento di un acquario marino di barriera, ma proprio dell’introduzione di un periodo di buio nel fotoperiodo settimanale o mensile.
Come fate voi, acquariofili marini? Conoscete qualcuno che lascia al buio l’acquario, di tanto in tanto, volontariamente, magari in maniera sistematica, programmata?

Se ne parla qui, su ReefCentral.

2 Comments

  1. Mai sentito ma se segui il metodo di allestimento naturale, dovresti praticare l’oscuramento del “cielo” seguendo le indicazioni del meteo per riprodurre le condizioni naturali dovute a tempeste, tifoni e monsoni…
    🙂

    Post a Reply
  2. ciao!
    io ho praticato alcune volte questa tecnica inglese…
    precisamente consiste nel fare buio totale per 3 giorni (72 ore) in caso di esplosioni algali infestanti, specialmente cianobatteri e patinose.

    posso dire, per esperienza mia diretta in due acquari diversi, e per esperienza di un mio amico nel suo, che è molto efficace, e non procura danni ai coralli nè alle tridacne.

    Non credo sia positivo fare il buio periodicamente, a scopo preventivo, in quanto sarebbe comunque un piccolo stress ripetuto per tutti gli invertebrati fotosintetici.
    tuttavia ti consiglio vivamente di praticarlo in caso di esplosioni improvvise di cianobatteri… è un metodo miracoloso!!

    N.B.: se alla base dell’esplosione algale c’è stato un piccolo momentaneo squilibrio biologico o di temperatura, il problema dovrebbe risolversi effettuando i tre giorni di buio, ma se i cianobatteri persistono o si riformano occorre controllare i valori, risolvere l’eventuale problema alla base e ripetere il trattamento!

    Post a Reply

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code