Walter e gli animali morti

Walter mi scrive:

ho appena convinto mia moglie per comprare un acquario… dal viaggio di nozze abbiamo comprato una stella marina gigante e del corallo bianco morto e qualche conchiglia… Qeste compere sono state l’autorizzazione al aquisto della vasca…
mi hanno detto che per il mio acquario d’acqua dolce non vanno bene…per favore dammi qualche consiglio per mettere dentro il corallo ed il resto… sono all’inizio e non voglio iniziare con un acquario marino…come posso fare per adattare queste cose nell’acquario dolce??? esiste qualche trattamento..??

Ciao Walter, tu stai parlando di animali morti, vero? E non suppellettili come una bottiglietta della CocaCola, un orologio al quarzo, una cornice con le foto, appunto, del viaggio di nozze? Oppure sono oggetti di plastica che ASSOMIGLIANO ad una stella marina e ad un corallo???
Perchè sarebbe meglio certe cose lasciarle dove sono. La stella marina, non è morta per caso…e poi l’hanno raccolta…non so se mi piego.
Il coralloe le conchiglie, probabilmente invece, son morti da soli, spiaggiati e poi raccolti ad esempio
Lasciati dov’era però diventano sabbia corallina. Insomma la natura ha bisogno di questi animali, casa nostra invece NO, a meno che non siano vivi, cerchiamo di mantenerli tali, li moltiplichiamo, diffondiamo l’amore per gli animali, informazioni, rispetto per la natura, e via dicendo.

La stella marina, essendo un animale morto, credo proprio che sporcherebbe l’acqua, qualsiasi acqua. Quindi va tenuta fuori dal futuro acquario, se vuoi lì accanto, ma proprio non ha senso mettercela dentro. L’acquario è fatto di pesci e organismi VIVI, il resto è arredamento che cerca di riprodurre la natura. In natura una stella marina non muore e si secca rimanendo lì ferma in eterno!

L’unica tipologia di acquario d’acqua dolce che possa contenere uno scheletro di corallo, è quella dedicata ai ciclidi africani. Ne esistono di tutte le dimensioni, sono bellissimi, colorati, interessanti nei comportamenti e nella riproduzione. Per cui non avrai difficoltà a travare informazioni più specifiche su Internet. Anch’io ti sconsiglio di cominciare con un acquario d’acqua salata, marino, senza un’esperienza pregressa con uno tropicale d’acqua dolce.

Come sempre…t’invito a comprare prima di tutto un libro sugli acquari e suoi pesci.

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code