Sondiamo il metodo Balling per gestire calcio e magnesio nell’acquario di barriera

Sappiamo tutti che i coralli consumano calcio per costruire il loro scheletro, per crescere quindi, anche le semplici alghee calcaree, per cui chiunque ha un acquario marino tropicale ha bisogno di un metodo per reintegrare il calcio e farlo rimanere fra i 400 e i 450 mg/l.
Nei nano-acquari spesso basta fare i cambi dell’acqua con più frequenza, ma in acquario sopra i 100 litri la cosa inizia ad essere costosa e, con molti animali, non sufficiente.
E questo vale quindi sia per chi si dedica ai coralli LPS, agli SPS, a un misto… meno chiaramente per chi ha esclusivamente coralli molli.
Solitamente sono usati il reattore di kalkwasser (acqua calcarea) e/o il reattore di calcio, ma sono accessori per acquario costosi, non facilissimi da realizzare con il fai-da-te e comunque comportano l’aumento del fattore di rischio perchè composti da meccanismi “fallibili”, soggetti a usura, bloccaggio, riscaldamento, ecc.
Un’alternativa è rappresentata dal metodo “BALLING”, che riassumo qui di seguito prendendo spunto dal testo di un post su un notissimo forum italiano e questa è una vasca ricca di coralli portata avanti anche grazie a questo metodo.

METODO BALLING
E’ un metodo per reintegrare calcio, magnesio e carbonati consumati nello sviluppo dello scheletro delle forme viventi in acquariologia.
Messo a punto da Hans-Werner Balling, questo metodo permette di reintegrare il consumo dei tre elementi senza alterare l’equilibrio ionico dell’acqua marina.
Prevede la preparazione di 3 “bocce”

  1. Boccia A: per il  “Ca”
  2. Boccia B: per il  “KH”
  3. Boccia C: per l’Mg (+ Sale senza Nacl per gli oligoelementi)

Questo metodo prevede anche cambi regolari del 10% ogni 2-4 settimane….

CALCIO (nella boccia A)
Preparare una soluzione contenente 40,08 mg/ml di calcio, sciogliendo in 1 litro di acqua osmotica uno tra i seguenti:
– cloruro di calcio anidro (CaCl2) 111,1 grammi;
– cloruro di calcio diidrato (CaCl2 +2H2O) 147,1 grammi;
– cloruro di calcio esaidrato (CaCl2 +6H2O) 219,2 grammi.

La quantità della soluzione da aggiungere è:
Soluzione da integrare (ml) = Ca da integrare(mg/l) x capacità netta vasca (l) / concentrazione della soluzione (mg/ml)
dove Ca da integrare (mg/l) = contenuto ottimale (mg/l) – contenuto misurato (mg/l)

Considerando l’aumento prudenziale max. 20 mg/l ogni 100 litri di acqua nelle 24 ore, se la quantità di Ca da integrare è maggiore di 20 mg/l, sarà
Soluzione massima per Ca da integrare (ml/die) = Soluzione da integrare (ml) x 20 (mg/l) / Ca da integrare (mg/l)

ALCALINITA’ (Boccia B)
Preparare una soluzione in cui 1 ml è in grado di innalzare la durezza carbonatica di ~ 2,8° dkH per litro, sciogliendo in 2 litri di acqua osmotica entrambi i seguenti sali:
– sodio bicarbonato (NaHCO3) 100, 8 grammi;
– sodio carbonato (Na2CO3) 42.4 grammi,

La quantità di soluzione da aggiungere è:
Soluzione per kH da integrare (ml) = Soluzione massima di Ca da integrare (ml) x 2

MAGNESIO (boccia C)
Preparare una soluzione contenente 48,6 mg/ml di magnesio, sciogliendo in 1 litro di acqua osmotica uno tra i seguenti:
– cloruro di magnesio esaidrato (MgSO4 + 6H2O) 456,9 grammi;
– solfato di magnesio eptaidrato (MgSO4 + 7H2O) 493 grammi,

La quantità della soluzione da aggiungere è:
Soluzione da integrare (ml) = Mg da integrare(mg/l) x capacità netta vasca (l) / concentrazione della soluzione (mg/ml)
Dove Mg da integrare (mg/l) = contenuto ottimale (mg/l) – contenuto misurato (mg/l)

Considerando l’aumento prudenziale max. 50 mg/l ogni 100 litri di acqua nelle 24 ore, se la quantità di Mg da integrare è maggiore di 50 mg/l, sarà
Soluzione massima per Mg da integrare (ml/die) = Soluzione da integrare (ml) x 50 (mg/l) / Mg da integrare (mg/l)

NOTE
Tutte le soluzioni sono facilmente preparabili e stabili, tanto che possono essere conservate nel tempo.
Non mescolare mai le varie soluzioni tra loro ed aggiungerle ad intervalli di almeno mezz’ora l’una dall’altra per evitare possibili precipitazioni (e comunque meglio in zona con forte corrente, ad esempio sopra una pompa di movimento)
– Dei vari composti di Ca, il cloruro di calcio esaidrato è più facilmente conservabile e tende ad assorbire meno umidità ambientale.
– La quantità massima di Ca da aggiungere è di 20 mg/l ogni 100 litri di acqua nelle 24 ore.
– Il carbonato di sodio ed il bicarbonato di sodio usati in maniera esclusiva (l’uno o l’altro!) agiscono anche sul pH e, precisamente, il sodio carbonato aumentandolo, il sodio bicarbonato riducendolo.
– L’aumento prudenziale massimo della durezza carbonatica (alcalinità) non dovrebbe superare 1° dkH (0,25 mEq) ogni 100 litri di acqua nelle 24 ore.
– La quantità massima di Mg da aggiungere è di 50 mg/l ogni 100 litri di acqua nelle 24 ore.
– con 3 o 4 pompe dosometriche è tutto molto più semplice,  e il dosaggio giornaliero sempre precisamente lo stesso. Ma il costo è notevole…

Si possono comprare i sali in farmacia (quelle che li vendono) oppure son venduti anche da alcune aziende acquariologiche, come quelli della Preis o della Fauna Marin.
Con questo metodo si alza l’NaCl, il cloruro di sodio, per cui per la terza soluzione (Boccia C) è meglio usare un sale privo o con poco Nacl, come quello Preis o Tropic Marine!
Al limite c’e’ chi toglie un litro d’acqua ogni tanto lasciandola sostituire con acqua di osmosi all’osmoregolatore… forse la soluzione più semplice e chiamata “metodo balling lite“. 😉

QUI trovate anche un comodo tool  per fare i calcoli e quindi gestire il vostro acquario con il metodo balling (in inglese) da scaricare sul PC (circa 25 mb di peso).

7 Comments

  1. Non si capisce ,per la preparazione della boccia di soluzione alcalinizzante, se si devono sciogliere sia il carbonato che ilbicarbonato di sodio, come specificato nella guida alla preparazione, oppure usare esclusivamente o il carbonato o il bicarbonato come specificato nelle considerazioni finali. Che fare?

    Post a Reply
    • Vanno usati entrambi, appunto per non alterare il pH. Secondo me va letta in questo modo… io alla fine sto usando i sali della Preis. Non costano molto e mi sembra funzionino bene. All’inizio si fatica un po’ a trovare le dosi giuste… ad esempio quella consigliata da loro per il mio acquario alza troppo il KH, quindi son 2 settimane che la uso al 50%.

      Post a Reply
  2. Riprendiamo questo argomento
    Tra un mesetto, finote le bocce di A+B passerò al Metodo Balling, più economico e semplice da usare rispetto ad un A+B o ad un reattore di calcio.

    Mi sto portando avanti con gli acquisti, ho preso la bilancia di precisione e a Gennaio ordinerò dal sito Matuta i seguenti prodotti:
    – Cloruro Calcio Diidrato 6 kg
    – Idrogenocarbonato di sodio 6 kg
    – cloruro di Magnesio esaidrato 3 kg
    – solfato di Magnesio eptaidrato 1 kg
    – Sale senza Nacl 2 kg

    Tra le tante ricette trovate in rete quella che mi garba maggiornmente è la seguente:

    KH: 84gr di idrogeno carbonato di sodio (bicarbonato di sodio) per litro di acqua d’osmosi

    CA: 73,5gr di cloruro di calcio diidrato per litro di acqua d’osmosi

    MG: 55gr di cloruro di magnesio esaidrato + 8 gr di solfato di magnesio eptaidrato per litro di acqua d’osmosi

    CORRETTORE DI SALINITA’: 25gr di sale Nacl per litro di acqua d’osmosi

    Cosa ne pensate?

    Post a Reply
  3. Mi sono dimenticato di mettere la notifica…

    Post a Reply
  4. Raffaele, come sta andando?

    Io ancora un mesetto e penso che terminerò le bottiglie di A+B, poi ordine su MATUTA per le miscele.

    Intgrerò le bottiglie con i prodotti della FAUNA MARIN appena usciti per il metodo Balling:
    http://www.faunamarin.de/en/balling/trace-b-balling-trace-elements/

    Ho scoperto, tra varie navigate in Internet, che il Balling è il metodo più utilizzato negli USA su vasche fino a 500-600 lt, dopo conviene il reattore di calcio.
    Vorrà dire qualcosa?

    Post a Reply
    • Direi molto bene, uso i 2 calcio e uno lo mischio al magnesio.
      A parte il dosaggio da trovare in fase di popolamento, poi e’ facile, veloce, e se salti un paio di dosaggi recuperi senza patemi. Seguo poco i forum USA, ma l’informazione mi fa piacere. Uno dei miei ultimi post e’ proprio sulla mia soddisfazione rispetto alla gestione complessiva del mio marino. Ora mi manca solo ripristinare un po’ di luce in piu’ e sono a posto. 🙂

      Post a Reply
  5. Rieccomi, domani inizio con il dosaggio, in questi giorni sto preparando le soluzioni.

    Alla fine sto facendo così:

    Nella tanica del Calcio aggiungo 34gr di clouro di magnesio, così integro entrambi.
    Altra tanica con acqua RO e sale senza NACL in quantità di 25gr x litro
    L’ultima che preparo stasera è il KH. Sono indeciso se mettere solo bicarbonato o bicarbonato e carbonato…..

    Ho comprato i prodotti della FAUNA MARIN ULTRA TRACE B, 50 ml delle prime 2 boccette nella tanica del calcio, 50 ml della terza nella tanica del KH. Vediamo il valore aggiunto sui coralli!

    Per il KH cosa consigliate?

    Post a Reply

Trackbacks/Pingbacks

  1. Aggiornamento dall’acquario marino “Easy”, quello con il DSB - [...] forse un po’ tardi, ma la speranza è sempre l’ultima a morire. Procedo con il metodo balling per il…
  2. Soddisfatto del metodo di gestione dell’acquario marino - [...] spente per 2 ore)Dai valori rilevati deduco di dover aumentare la dose di Calcio (uso il metodo BALLING, ma…

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code