Nano reef, pico reef e piccoli acquari marini: 2 soluzioni pronte

I nano-reef e i pico-reef sono veramente affascinanti, più di quanto lo siano i corrispettivi piccoli acquario d’acqua dolce, anche se riccamente piantumati.
Ho anche scritto il mio pensiero su i tantissimi nano-reefers (praticamente gli appassionati di acquari marini con vaschette molto piccole): “3 ragioni per cui ringraziare i nano-reefers con i loro piccoli acquari“.

Oggi quindi scrivo di 2 piccoli acquari regolarmente in vendita, particolarmente adatti a ospitare un piccolo ambiente tropicale di barriera marina, più indicato per coralli e invertebrati piuttosto che ai pesci, per quanto piccoli possano essere (lo sottolineo sempre): BIOCUBE e PROREEF, entrambi regolarmente in vendita in Italia.
Sono 2 buone soluzioni, oltre chiaramente ai più semplici esposti in un mio precedente articolo: “Wave Box Cube o Dennerle Nano Cube?

Biocube (350 euro circa)
Di cui possiamo seguire il thread ad esso dedicato su uno dei forum più conosciuti del mondo: nano-reef.com
Ho trovato anche una bella modifica per ricavare un piccolissimo refugium con fotoperiodo invertito (così come dovrebbe essere, per tenere elevato il PH durante la notte grazie all’ossigeno della fotosintesti delle alghe.
Anche il Sera Biocube è un piccolo ma completo acquario (dotato anche di un piccolissimo sterilizzatore UV) , il suo prezzo elevato è giustificato (forse solo in parte?) dal coperchio per l’illuminazione ma sopratutto dal litraggio più che doppio (130 litri netti). Peccato per la mancanza del vano di rabbocco, molto utile per qualunque acquario, in specialmodo per quelli più piccoli.

  • dimensioni: 51 cm x 57 cm x 66,5 (H)
  • 2 lampade T5 PL-24W: luce blu attinica, luce diurna neutrale ai colori
  • 2 lampade LED per simulazione della luce lunare
  • 2 ventilatori per il raffreddamento dell’elettronica
  • apertura per il mangime

Haquoss Proreef (200€ circa)
Un 50 litri dotato quasi di tutto, dal vano per l’acqua osmosi per il rabbocco dell’avaporato, fino al piccolo schiumatoio, compreso un classico vano per la filtrazione biologica che comunque può sempre essere usato per le resine antifosfati e il carbone attivo, invece che per i cannolocchi genera-nitrati. Manca però la plafoniera, l’acquario è venduto aperto, senza coperchio e senza illuminazione.

– 45 x 40,50 x 35 cm h (circa 65 litri lordi)
–  Serbatoio Rabboco: 9,5 litri lordi
– Schiumatoio: Nano Skimmer, misura 50*25
– Pompa Rabbocco: 250 l/h
– Pompa Ricircolo: 500 l/h
– Filtro biologico interno
– Termoriscaldatore: 75 Watt Resun.

Meglio questa o una soluzione fai-da-te?
La domande ricorre fra gli amici e nei forum online, secondo me l’importante è valutare attentamente il costo di TUTTI gli elementi di cui pensiamo di aver bisogno: nel caso degli acquari marini il costo della vasca e del mobile sono il costo minore, non soffermiamoci troppo a confrontare solo questi perchè altrimenti ci troveremo nei mesi successivi a spendere molto più del previsto.  😉

Trackbacks/Pingbacks

  1. diggita.it - Nano reef, pico reef e piccoli acquari marini: 2 soluzioni pronte... BIOCUBE (130 litri) e PROREEF (65 litri), entrambi…

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code